17 febbraio 2019- San Martino ai Monti con ingresso nei sotterranei

San Martino ai Monti e i suoi sotterranei

Appuntamento:

domenica 17 febbraio 2019, ore 16:00

San Martino ai montiLe chiese di Roma non smettono mai di stupire, poiché, oltre ad essere dei preziosi reliquiari di opere d’arte, nella maggior parte dei casi, celano inaspettatamente al di sotto della propria struttura edifici sotterranei dalla storia plurisecolare. Questo è il caso della basilica di San Martino ai Monti, situata nel rione Monti, sul Colle Oppio, in una zona interessata in epoca romana dalla costruzione di importanti edifici come le terme di Traiano, la Domus Aurea e, dalla parte del clivus Suburanus (attuale via in Selci), il portico di Livia. Si rimane sorpresi dalla bellezza dell’interno della chiesa, frutto delle trasformazioni architettoniche eseguite nel XVII secolo da Filippo Gagliardi, famoso soprattutto per l’attività di pittore di prospettive, come ci testimoniano le finte architetture dipinte lungo le san martino ai monti dalla criptapareti della navata centrale. Nelle navate laterali è, inoltre, possibile ammirare: un capolavoro, poco noto ma che vale la pena vedere, del pittore Gaspard Dughet, paesaggista del Seicento, con gli affreschi sulle storie di Elia, e due rappresentazioni delle basiliche di San Giovanni in Laterano e San Pietro in Vaticano nel loro aspetto medievale, prima delle trasformazioni seicentesche. L’attuale chiesa, tuttavia, è stata costruita nel IX secolo al di sopra e accanto a una serie di edifici risalenti al III secolo, collocati a circa 9 m di profondità, ai quali è possibile accedervi passando per la cripta. Il nostro tour continuerà scendendo proprio in queste incredibili strutture, oggi sotterranee, un tempo adibite ad usi commerciali e in parte trasformate nel  IV secolo nel titulus Equitii, oratorio dedicato a tutti i martiri. Nel VI secolo venne ricostruita la chiesa sopra l’antico oratorio e venne dedicata a San Martino da Tour, per poi essere ristrutturata completamente nel IX secolo. Esperide è lieta di guidarvi in questo interessante viaggio nel passato, tra la storia dell’antica Roma e il Medioevo, fino al trionfo dell’arte barocca.

  • APPUNTAMENTO:Via del Monte Oppio 28, davanti l’ingresso della chiesa, mezz’ora prima dell’inizio della visita per chi deve ancora iscriversi all’associazione Esperide, un quarto d’ora prima per i soci iscritti.
  • CONTRIBUTO:10 euro intero – 6 euro  per i soci già tesserati (vedi sezione regolamento). Da aggiungere l’offerta di 2 euro per l’entrata ai sotterranei della chiesa. Per gruppi di minimo 15 potrà essere incluso l’utilizzo degli auricolari al costo di 1,50 euro.
  • PER PRENOTARE:indirizzo email info@esperide.it; telefono: 3331125444–3498926716-3394750696. I NUMERI SONO ATTIVI TUTTI I GIORNI DALLE 10:30 ALLE 20:30. 
  • COME ARRIVARE: Metro B – Fermata Cavour; Linee bus n. 16, 75, 714, fermata: Merulana/Brancaccio