7 dicembre 2019 – CARAVAGGIO E ANNIBALE CARRACCI: I PROTAGONISTI DEL BAROCCO A ROMA NELLA CHIESA DI SANTA MARIA DEL POPOLO

Santa Maria del Popolo

Appuntamento:

sabato 7 dicembre 2019, ore 15:30

Annibale_Carracci_e_Caravaggio,_Cappella_CerasiLa bellissima chiesa di Santa Maria del Popolo è situata all’angolo nord della piazza omonima, adiacente all’antica Porta Flaminia. Costruita come piccola cappella a partire dal 1099 per volere di papa Pasquale II fu successivamente ampliata e trasformata in chiesa da Gregorio IX in previsione di un primo insediamento nell’area dei Francescani. Il complesso religioso passò successivamente all’Ordine degli Agostiniani della Tuscia e nel 1472 a quello della Congregazione Lombarda, che farà rielaborare la chiesa e il monastero annesso in stile lombardo. In quegli anni la chiesa fu completamente ricostruita per volere di Papa Sisto IV Della Rovere, divenendo una delle prime chiese dalle forme prettamente rinascimentali. Tra gli artisti che vi lavorarono spiccano i nomi di Bramante e Raffaello (Cappella Chigi) per l’architettura e di Bernardino di Betto, detto “il Pinturicchio” (Cappella Della Rovere). Ai primi anni del 1600 risale la decorazione di una delle cappelle più famose di tutta la città per le opere conservate al suo interno: la Cappella Cerasi. Vero e proprio “manifesto” della prima fase di quella che sarà la grande stagione barocca romana, la Cappella custodisce le famose tele realizzate dal CaravaggioLabasilica_di_santa_maria_del_popolo_-_facciata crocifissione di San Pietro (1601) e La Conversione di San Paolo (1600- 1601) – e L’Assunzione della Vergine di Annibale Carracci. Ulteriori restauri furono eseguiti nel corso del secolo sotto Papa Alessandro VII Chigi che commissionò i lavori a Gian Lorenzo Bernini. Il complesso monastico quattrocentesco addossato alla chiesa fu invece distrutto all’inizio del XIX° secolo per la realizzazione della piazza secondo il progetto dell’architetto italiano Giuseppe Valadier. La visita all’interno della chiesa permetterà dunque di ripercorrere la storia del complesso analizzando da vicino le opere e lo stile di alcuni fra i maggiori maestri dell’arte italiana.

 

  • APPUNTAMENTO: davanti all’ingresso della chiesa su piazza del Popolo 12, mezz’ora prima dell’inizio della visita per chi deve ancora iscriversi all’associazione Esperide, un quarto d’ora prima per i soci iscritti.
  • CONTRIBUTO PER LA VISITA: 10 euro (vedi sezione regolamento), 6 euro per i già tesserati.
  • COME ARRIVARE: metro linea A – fermata Flaminio
  • PER PRENOTARE: indirizzo email info@esperide.it; telefono: 33498926716- 3356493230 – 394750696. I NUMERI SONO ATTIVI TUTTI I GIORNI DALLE 10:30 ALLE 20:30.

**LE PRENOTAZIONI VENGONO ACCETTATE FINO A 4 ORE PRIMA DELLA VISITA E SINO ALLE ORE 20:30 DEL GIORNO ANTECEDENTE, NEL CASO DI VISITE DI MATTINA.
***AL RAGGIUNGIMENTO DI 15/20 PARTECIPANTI, LA VISITA POTRA’ ESSERE SVOLTA CON L’AUSILIO DEGLI AURICOLARI, AL COSTO DI 1,50  euro (tariffa giornaliera) e 2 euro (tariffa notturna) A PERSONA.